Tags

, ,

Condividi

IMG_3101_webOggi con la classe 2N della Scuola secondaria di primo grado G. Carducci di Sabbio abbiamo svolto il laboratorio per riflettere sulla vita quotidiana dei cittadini di Dalmine nel periodo storico che va dal bombardamento del 6 luglio del 1944 alla ricostruzione della città. Anche loro, come il loro colleghi della 3A di Mariano la scorsa settimana, hanno conosciuto sei persone che abitavano all’epoca nella cittadina bergamasca: un operaio Dalmine che usufruiva di tutti i servizi messi a disposizione dell’azienda per i propri dipendenti, un bambino che frequentava la scuola elementare e la colonia aziendale ed altri ancora

IMG_3098_webI ragazzi si sono immedesimati nei personaggi, hanno dato loro nomi, cognomi e un’età, hanno immaginato attraverso le fotografie di Dalmine e la mappa del 1944  le azioni che svolgevano nella quotidianità della tranquilla cittadina e a quelle limitate e stravolte dopo il tragico bombardamento del 6 luglio. Hanno tirato delle linee sulla mappa per rappresentare le connessioni e i percorsi tra i personaggi e i luoghi di Dalmine nella vita che si svolgeva all’epoca.

IMG_3100_web

Anche per questi piccoli storici i sei personaggi avranno presto dei nomi e cognomi veri: i testimoni da valutare e intervistare. Rivedremo i ragazzi della 2N di Sabbio e della 3 A di Mariano, domani venerdì 7 marzo qui in Fondazione per conoscere e riflettere su una realtà vicina e simile a Dalmine: quella di Sesto San Giovanni e Milano raccontata dalla Fondazione ISEC attraverso le fonti d’archivio conservate presso il loro archivio storico.