Tags

, ,

Condividi

L’anno scolastico si sta concludendo in questi giorni anche per le classi delle scuole secondarie impegnate negli esami di stato finali.

È l’occasione per fare un bilancio di un laboratorio didattico, Il fascismo e la seconda guerra mondiale in una grande impresa siderurgica, strettamente legato al programma di studi delle classi terze medie e quinte superiori, che ha trovato un positivo riscontro nella partecipazione da gennaio a maggio di 11 classi (2 medie e 9 superiori) per un totale di 16 incontri, in Fondazione e a scuola. Gli studenti dopo aver scoperto e analizzato fonti d’archivio, sperimentando in prima persona il lavoro dello storico, hanno approfondito il percorso grazie alla visione di alcuni filmati sulla seconda guerra mondiale raccontata dalle pagine dei verbali della Direzione Dalmine, dalle immagini e riprese dei danni del tragico bombardamento del 6 luglio 1944, e attraverso l’ascolto della lettura di testimonianze di vita quotidiana a Dalmine in quei difficili anni.DA_F_p00150_008N

Una cronologia incrociata degli avvenimenti principali a Dalmine e in Italia, dall’ascesa del fascismo alla fine della guerra con la Liberazione, ha inoltre agevolato nelle classi la comprensione della storia contemporanea, mettendo in stretto rapporto le vicende locali con quelle nazionali e internazionali, dal punto di vista di una grande impresa siderurgica del territorio, come TenarisDalmine. Gli studenti hanno da un lato colto i segni della propaganda fascista nello spazio della città e della fabbrica e, dall’altro, evidenziato il ruolo centrale della produzione dell’azienda in quel contesto bellico e il conseguente intreccio tra situazioni economico-sociali e avvenimenti politico-istituzionali.

Alcune classi hanno poi accettato la sfida di tradurre le conoscenze acquisite in forma di narrazione e scrittura storica, un compito sicuramente non facile ma capace di valorizzare al meglio il percorso svolto. Un’attività che ha offerto agli stessi insegnanti degli strumenti di valutazione dell’efficacia dell’esperienza laboratoriale all’interno del curriculum scolastico.
La classe 3G della scuola secondaria di primo grado di Lallio, proseguendo nella ricerca bibliografica e su web, e utilizzando una piattaforma on line messa a disposizione  come risorsa didattica per le scuole dal Politecnico di Milano, ha realizzato una narrazione multimediale  dove è possibile navigare per documenti, immagini, suoni, testi, audio degli alunni a commento delle vicende della Dalmine durante il periodo fascista e gli anni della seconda guerra mondiale (La Dalmine: una storia di guerra)

Gli studenti di due classi quinte a indirizzo sociale dell’ISIS Einaudi di Dalmine, la 5DS e la 5FS, hanno affrontato la stesura di un saggio breve o di un articolo di giornale, utilizzando estratti da documenti d’archivio e da bibliografia proposti dalla Fondazione e incentrati sul periodo dell’occupazione tedesca della fabbrica tra il 1943 e il 1945. È stata l’occasione di una prova di verifica a scuola o di un esercizio di scrittura a casa, singolarmente o in gruppo, che ci sembra aver dato buoni risultati e che proponiamo qui in una selezioni di testi.

Saper narrare la storia, dopo averla studiata sui libri di testo e scoperta e interpretata direttamente dalle fonti d’archivio, crediamo sia un obiettivo importante da perseguire anche impegnando più ore per attività laboratoriali a scuola.