Tags

, ,

Condividi

 

Nella mattinata di giovedì 25 gennaio la Fondazione Dalmine ha ospitato le classi 3Z, 5Q e 5R dell’Istituto Superiore “Lorenzo Lotto” di Trescore Balneario (Bergamo). Le tre sezioni hanno partecipato al laboratorio “Pausa pranzo”.

Il laboratorio è strutturato in 3 parti.

Nella prima, dopo una breve presentazione della storia del territorio e dell’impresa, gli studenti sono stati guidati alla scoperta del mestiere dello storico e degli strumenti della ricerca storica. L’attenzione si è quindi focalizzata sulla descrizione della biblioteca e dell’archivio gestiti dalla Fondazione Dalmine. In seguito si è passati alla pratica: a ciascuna classe è stata assegnata una segnatura diversa, ognuna corrispondente ad un faldone che gli stessi ragazzi avevano il compito recuperare in archivio. Dopo aver trovato la cartella corretta, gli studenti hanno analizzato i documenti tutti inerenti alla tematica del cibo, a Dalmine.

Planimetria_GruppiColoniciSNella seconda parte del laboratorio si è predisposto un approfondimento sulle interazioni fra mondo dell’industria, alimentazione e vita nella città. L’attenzione è stata focalizzata sul ciclo del cibo in una città industriale, che la propaganda del periodo fascista definiva “villaggio modello”: una realtà autosufficiente, in grado di produrre tutti gli alimenti necessari a sfamare i dipendenti e le loro famiglie.

Infine, nella terza parte le classi hanno avuto l’opportunità di scoprire i contenuti della mostra intitolata “Pausa pranzo. Cibo, industria, lavoro nel ‘900”, inaugurata  in Fondazione Dalmine il 17 ottobre 2017 (e aperta fino al 30 settembre 2018).  Ai ragazzi sono stati poste delle domande…le cui risposte erano disseminate nella mostra.  Una volta ricercate le informazioni è seguito un confronto per rispondere alle eventuali perplessità e una breve spiegazione che ha illustrato il senso della mostra.

LUC9660S

Grazie a tale percorso i ragazzi dell’IS “L. Lotto” hanno potuto comprendere non solo cosa e dove si mangiava nell’azienda Dalmine, ma anche come veniva prodotto il cibo nel villaggio industriale e soprattutto scoprire i molteplici significati che poteva e può assumere il momento della “pausa pranzo” per i lavoratori.