Anche quest’anno è proseguita e si è rinnovata l’esperienza del progetto “Si torna alla scuola d’infanzia” nata come attività di scuola-lavoro per classi di indirizzo socio sanitario dell’Istituto Einaudi di Dalmine. Obiettivo è la ideazione e realizzazione di percorsi laboratoriali rivolti ai bambini della scuola dell’infanzia a partire dai documenti conservati nell’Archivio storico di TenarisDalmine.

Da quest’anno il progetto, che vede come sempre il coinvolgimento e la collaborazione della Scuola comunale dell’Infanzia Cittadini di Dalmine, è modulato su un percorso triennale. La classe 3DS dell’istituto superiore Einaudi ha avuto il compito di accompagnare per tutta la durata del ciclo scolastico dell’infanzia l’attuale gruppo dei “piccoli” della Scuola Cittadini, partendo dall’osservazione delle attività con i bambini curate e organizzate dalle educatrici specializzate dell’infanzia.

Gli studenti dell’Einaudi durante l’anno scolastico hanno fatto visita non solo ai piccoli allievi presso la scuola Cittadini, ma si sono anche recati presso l’archivio della Fondazione Dalmine per prepararsi al meglio a proporre e gestire direttamente delle attività ludico-didattiche per bambini.

Il 3 maggio presso la Scuola d’Infanzia Cittadini a Sforzatica, l’incontro finale per questo anno scolastico ha visto i ragazzi delle superiori cimentarsi e sperimentare una prima attività laboratoriale legata alla storia e alla realtà odierna di TenarisDalmine, con documenti d’archivio e altri materiali. Protagonista di questa giornata il prodotto dell’azienda: il tubo!

Attraverso l’utilizzo di immagini, suoni e racconti, i bambini hanno scoperto quali e quanti tipi di tubi ci sono e a cosa possono servire: oltre ai grandi tubi d’acciaio della Dalmine, tubi piccoli e grandi di plastica, metallo, cartone, gomma, ciascuno che produce un suono diverso, ma tutti con una caratteristica in comune: il foro nel quale può passare e scorrere qualcosa.

Al termine dell’attività i bambini, mediante l’utilizzo dei vari oggetti lasciati a disposizione, sono stati invitati a produrre il loro “Tubo sonoro Tenaris” e a portarlo a casa come ricordo della giornata trascorsa. L’evento si è concluso tra i saluti e i ringraziamenti a tutti i partecipanti rinnovando l’appuntamento per nuovi incontri e laboratori nel successivo anno scolastico.