uGiovedì 8 marzo il tranquillo e silenzioso quartiere di Brembo (Dalmine) è stato movimentato dal passaggio di una trentina di alunni della scuola dell’infanzia “Don Piazzoli”.

Ma procediamo con ordine! Come abbiamo già avuto modo di illustrare, nel primo incontro del progetto “Raccontare la città industriale 7.0”, avvenuto in Fondazione Dalmine giovedì 1 febbraio, i bambini dell’infanzia sono stati incaricati di una delicata missione: aiutare la Signorina Buonasera a fotografare gli edifici più significativi del quartiere di Brembo!

Una missione difficile, che aveva bisogno di una giusta preparazione! Infatti inizialmente i bambini hanno imparato a conoscere il territorio che li circonda, grazie alla colorazione artistica di vecchie fotografie in bianco e nero, raffiguranti gli immobili più significativi di Brembo. In seconda istanza si è cercato di farli familiarizzare con lo strumento indispensabile per portare a termine l’incarico: la macchina fotografia; così è stato creato un visore fotografico. Dopo questi passaggi, avvenuti nei due incontri precedenti, era finalmente giunto il momento di uscire alla scoperta del quartiere. b111xx

Ben coperti, nonostante un’insolita calda giornata di sole, gli alunni sono stati accompagnati all’esplorazione del quartiere Brembo, guidati, non solo dalle loro insegnanti e dagli operatori della Fondazione Dalmine, ma anche da Claudio Pesenti, dell’Associazione Storica Dalminese, che collabora al progetto.

La missione è entrata decisamente nel vivo! I bambini si sono ritrovati a spasso per Brembo, per portare a termine il compito a loro assegnato. Armati di macchina fotografica sono state scattate delle immagini ai seguenti edifici storici di Brembo: la Chiesetta Pesenti, la Villa Pesenti, la loro stessa scuola dell’infanzia “Don Piazzoli”, l’edificio della Cooperativa, la chiesa parrocchiale, l’oratorio, la casa del parroco, il campo da calcio, il Museo del presepio, alcune abitazioni degli anni cinquanta e la scuola primaria “De Amicis”. c111xx

Entusiasti e contenti di aver vissuto questa esperienza e di aver finalmente portato a termine quanto la Signorina Buonasera aveva loro gentilmente richiesto, i giovanissimi alunni, ormai stanchi, sono ritornati in classe.

Nel frattempo, anche gli studenti della 3A della scuola primaria “De Amicis” di Brembo hanno portato a termine la loro analoga missione: nel pomeriggio di lunedì 12 marzo hanno fotografato gli edifici più significativi del quartiere Cinquantenario di Dalmine.

Chissà cosa attenderà questi bambini negli incontri successivi? Appuntamento alla prossima puntata!